Apart from the evident link to the actual self-winding quality present in this kind of fake watches fresh watch from Genevan model, Baume & Mercier, some may possibly question my personal selection of (bass speaker)title.

FARGO INK1000: Perché scegliere questo nuovo modello di stampante?

La storia delle stampanti per card e per badge a getto di inchiostro non nasce certamente oggi. Sono diversi i produttori di stampanti per tessere che, negli anni, si sono cimentati nella realizzazione di device di stampa che sostituissero (o almeno provassero a sostituire) la tecnologia di stampa termografica a sublimazione, che fosse diretta oppure re-transfer. Oggi ti spieghiamo i pregi ed i difetti della stampante FARGO INK1000, la nuova nata di casa Fargo.


Cosa esisteva prima della FARGO INK1000:


Fargo Elecronics – parte del gruppo HID CORP. – è stata una delle prima case produttrici di stampanti per card a cimentarsi con la tecnologia a getto di inchiostro, quando ancora gli stessi inchiostri pigmentati non rappresentavano lo standard di questo mercato. Il modello CARDJET infatti lavorava su card “pre trattate”, con un primer bianco utile ad assorbire gli inchiostri e che rendeva le card graficamente valide. Ovviamente l’impossibilità di personalizzare badge in volumi medio alti per via dei costi di realizzo, la mancata capacità di poter utilizzare qualsiasi tipologia di card in PVC standard e soprattutto l’elevato e rapido tasso di deterioramento delle tessere hanno portato la tecnologia FARGO CARDJET a non avere molto successo.


Quindi, cosa è cambiato nella nuova FARGO INK1000?

Fargo INK1000
Foto stampante Fargo INK1000


La tecnologia avanzata di HID CORP, presente in ogni stampante FARGO, ha portato a migliorare moltissimo la tecnologia a getto di inchiostro partendo proprio dal consumabile: gli inchiostri. I nuovi inchiostri, studiati appositamente per le CARD, sono stampati con qualità elevata su ogni tipologia di tessera. Dispone di una risoluzione di 600 x 1200 DPI selezionabile in funzione della tipologia di tessere che l’utente deve realizzare. Che siano Badge a colori, tessere fidelity, gift card, tessere associative o card con fotografie permette una copertura completa simile alle stampanti Re-Transfer.
Viene migliorata, grazie alla tecnologia totalmente rinnovata, l’autonomia delle cartucce ink jet e la definizione di stampa. É inoltre permesso l’utilizzo di ogni tipologia di tessere (PVC composito oppure cartoncino). La stampa è, così, stabile ai raggi UV.


Costi di produzione della nuova stampante di casa Fargo


È quasi impossibile determinare con esattezza i costi di produzioni legati alla Fargo INK1000. Ogni grafica, nel mondo a getto di inchiostro, ha il suo costo ma saremo ben lieti di verificare con voi il layout di stampa e darvi una consulenza completa su quanto spendere per le vostre stampe.


Attualmente la stampante è molto giovane, appena nata, e non è stato ancora possibile un testing approfondito sul campo. In materia di tenuta di stampa, infatti, la stampa a sublimazione (presente sui documenti di identità elettronica più diffusi come le patenti o le CIE – carte di identità elettroniche) ha ampiamente dimostrato il suo valore anche in termini di anti contraffazione e sicurezza fisica, cosa che ancora la stampa a getto di inchiostro FARGO INK1000 sul campo non ha ancora dimostrato. Per la stampa Fronte Retro è necessario girare la tessera manualmente, non esiste dispositivo automatico (per questa configurazione suggeriamo: MAGICARD 300 PRO)


Tutte le stampanti sono configurabili come in passato, tramite un normale driver. Inoltre è possibile collegare la vostra stampante FARGO INK1000 ad un software CardPresso per generare al meglio le vostre stampe.

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO DELLA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menù